I pannelli solari trasformano l’energia pulita del sole in acqua calda a costo zero.

Gli impianti più funzionali sono quelli a circolazione naturale: il liquido contenuto nei pannelli solari, chiamato glicole, riceve il calore assorbito dalla superficie captante. Il glicole riscaldandosi sale verso l’alto entrando nel bollitore, dove cede il proprio calore all’acqua sanitaria. Una volta raffreddatosi, il fluido scende nuovamente, instaurando così la circolazione naturale cioè senza l’utilizzo di pompe  e energia elettrica

Vi sono diversi elementi da considerare in fase di progettazione e realizzazione di un impianto solare.

Il dimensionamento, la collocazione, la normativa, la destinazione d’uso e le caratteristiche tecniche sono fondamentali nella scelta di un sistema.
La conoscenza del fattore di irraggiamento o contribuzione solare e di capacità di produzione del sistema sono altri elementi importanti nella scelta del sistema

Il rapporto tra superficie captante ed accumuli per impianti a circolazione naturale deve essere compreso tra i 70 e 80 lt ogni mq di collettore.

La standardizzazione degli accumuli è:

  • 150 l con 2 m²
  • 200 l con 2,50 m²
  • 300 l con 4 m²

Esempio Standard di pannello solare

Sistema solare, per l’installazione a falda di inclinazione minima del 20%, per la produzione di acqua calda sanitaria composto da:

  • Collettore solare in rame con superficie totale altamente selettiva lorda di 4 mq e superficie solare 3,96 mq; assorbimento energetico pari allo 0,95; vetro temprato di sicurezza antigrandine, con il 98 % di trasparenza, cassa in alluminio con profilo anodizzato e isolamento in lana di roccia rigida da 6 cm totali.
  • Bollitore di capacità complessiva di 300 lt ad intercapedine integrale con tecnica tank in tank con attacchi da 34” per il circuito secondario, attacchi da 1” per il circuito primario e attacco da 12” per la valvola di sicurezza, flangia di ispezione da 120 mm, isolamento totale in poliuretano espanso di 11 cm e rivestimento in ABS anti UV color coppo o antracite.
  • Raccordi tra bollitore e collettore in rame da 22 mm e dotazione di guarnizioni per alte temperature.
  • Sistema di fissaggio per installazioni a tetto, con tiranti in acciaio inossidabile ed angolari in alluminio, completo.
  • Glicole propilenico atossico, biodegradabile e biocompatibile, 5 lt.
  • Tubi di giunzione in rame da 22 mm con bocchettoni cartellati.
  • Certificazione di garanzia del collettore e bollitore di 10 anni.

 

Solare

Conforme alle norme EN 12975.

  1. Rivestimento esterno in ABS metacrilato resistente alle intemperie, alla grandine e all’ambiente marino.
  2. Isolamento mediante poliuretano espanso ad alta densità esente da CFC per minimizzare le perdite di calore.
  3. Intercapedine integrale per il circuito primario (glicole propilenico atossico) in acciaio inossidabile saldato con tecnologia M.I.G.
  4. Serbatoio (circuito sanit.)in acciaio inossidabile saldato con tecnologia M.I.G.
  5. Diffusore acqua fredda (ingresso) per evitare turbolenze e favorire la stratifi cazione.
  6. Flangia di grosso diametro 120 mm per l’ispezione interna.
  7. Resistenza elettr. in acciaio inossidabile con termostato (optional).
  8. Anodo elettronico (optional).
  9. Testata in ABS fissata al corpo stesso del serbatoio indeformabili nel tempo e resistente ai raggi UV.
  10. Base del serbatoio per ottimizzare l’installazione e la distribuzione dei pesi.
  11. Vetro temprato antigrandine ad elevata trasmittenza (98 %).
  12. Struttura tubolare in rame (esente da corrosione).
  13. Assorbitori con superficie altamente selettiva.
  14. Isolamento in lana di roccia rigida (inferiore e laterale).
  15. Contenitore e cornici in alluminio anodizzato, dal nuovo design, ancora più robusto

I commenti sono chiusi.